• Prenota Ora 327 68.14.510

Massaggiatrice Professionista Certificata

massaggio wellnessIl massaggio, da non associare allo shiatsu, è una tecnica indispensabile per rilassare e stimolare il nostro sistema muscolare e scheletrico.
Conosciuto sin dai tempi antichi, il massaggio fu una delle terapie adottate dalla medicina per risolvere i disturbi del nostro corpo.
Infatti, sebbene le conoscenze fossero ancora limitate, già nel 2698 a. C. gli antichi cinesi facevano spesso ricorso a diversi tipi di massaggi per raggiungere un equilibrio psicofisico. E, poi, successivamente fu la volta dei medici persiani, egiziani e giapponesi, che sperimentarono i diversi effetti benefici del massaggio contro l’affaticamento, i traumi ed alcune malattie.

Nel corso degli anni, la società sempre più frenetica e la vita sempre piena di impegni hanno rappresentato la causa di disturbi psicofisici come lo stress e l’emicrania. Si è avvertito, quindi, la necessità di allentare un pò il ritmo, tornando alla semplicità della vita per riscoprire quei valori di un tempo, che erano alla base delle vecchie cure dei nostri nonni.
Ecco, quindi, che viene bandito l’eccessivo ricorso ai farmaci, regalando un periodo di rinascita alla pratica massoterapica tipica dei massaggi.

Oggi la pratica dei massaggi trova grande applicazione nel campo sportivo, per gli atleti, in quello riabilitativo, in seguito ad infortuni, vascolare, estetico, o semplicemente rilassante.

Il Massaggio Vodder

Tra tutti i massaggi che favoriscono la circolazione venosa e linfatica, quello attualmente accreditato come efficiente, è il linfodrenaggio manuale Metodo Vodder. Il massaggio nasce negli anni trenta, grazie all’intuizione e l’ostinazione di un fisioterapista danese, Emil Vodder. L’intento era quello di poter sfruttare questa tipologia di massaggio per controllare i problemi dovuti alle malattie del sistema linfatico e ridurre, così, il fastidioso dolore lamentato dai pazienti. In particolare, questa tipologia di massaggio va effettuata su tutte quelle parti del corpo che accusano una scarsa circolazione linfatica ed una eccessiva stagnazione del liquido. Questo perché, attraverso una accurata stimolazione manuale, è possibile eliminare i ristagni di liquido e favorirne il regolare deflusso tra i vasi linfatici. Il Massaggio linfodrenante Vodder viene eseguito mediante una manipolazione che rispetta il regolare flusso dei vasi linfatici, e si avvale principalmente di quattro differenti movimenti:

    • cerchi fermi, per il viso ed il collo;
    • tocco a pompa per le gambe, i fianchi e le braccia;
    • movimenti erogatori;
    • tocchi rotatori, ideali per il petto, la schiena ed il ventre.

In generale, tutti questi movimenti realizzano sul corpo del ricevente delle pressioni circolari, rotanti ed ovali, più o meno estese, ma pur sempre delicati per non danneggiare i vasi capillari e linfatici. Solitamente, la seduta di massaggio prevede una stimolazione della stazione linfonodale, per consentire che il linfonodo si apra ed accolga la linfa. Una volta preparata la stazione linfonodale, spetterà al massaggiatore esercitare una manipolazione della parte colpita dal problema, in modo da consentire il regolare deflusso del liquido in eccesso verso la stazione predisposta. Oggi, questa pratica viene particolarmente indicata per risolvere il problema delle gambe stanche e gonfie, conosciuto come edema linfatico e venoso degli arti inferiori. Ma, non solo. Infatti, questa tipologia di massaggio può anche essere utile per contrastare  una infiammazione a seguito di traumi dei tessuti molli, come distorsioni, fratture e vari interventi chirurgici ortopedici.

linfodrenaggio vodderIl massaggio è anche particolarmente indicato per migliorare i disturbi circolatori, del tratto digestivo ed il dolore causato dall’emicrania. Il massaggio Vodder sta riscuotendo grande successo anche per contrastare gli effetti della sindrome di Menier e della sindrome di Down, oltre che per combattere le conseguenze negative di una paralisi facciale. In generale, il massaggio linfodrenante vodder è consigliato per pulire a fondo i tessuti del nostro organismo da batteri e tossine, oltre che da farmaci usati per molto tempo. Per questa ragione, il massaggio viene spesso prescritto a seguito di un intervento con anestesia o dopo aver ingerito sostanze nocive e velenose, per evitare che vengano assorbite del tutto dal nostro corpo. Infine, facendo ricorso ad un massaggio linfodrenante vodder si cerca di regolarizzare il flusso linfatico, e questo riduce il rischio di malattie croniche. Nonostante i numerosi effetti benefici del trattamento, però, i medici consigliano un uso moderato, e soggetto ad ulteriori precauzioni, alle donne in gravidanza, ai soggetti asmatici, ai pazienti colpiti da tumori maligni già trattati, ed a quelli affetti da ipotensione e disturbi funzionali della ghiandola della tiroide. Infine, il trattamento è sconsigliato in caso di tumori maligni non trattati, trombosi venosa profonda, manifestazioni allergiche ed infiammazioni acute, perché potrebbe peggiorare la situazione.

Condividiamo ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest